Home / Articoli / International Transgender Day of Remembrance
Laura Salvai
Sono un'appassionata di storie: ascoltarle, leggerle, guardarle e raccontarle. Sono un'accanita lettrice e cinefila, e utilizzo il metodo narrativo anche nella pratica clinica e in ambito formativo. Scrivo sul blog del mio sito e sui miei gruppi Facebook "Psychofilm", dedicato al cinema e alla psicologia, e "Psychosongs", dedicato a musica, canzoni e psicologia, gruppi che vengono ogni giorno visitati da tantissime persone, che con i loro contributi, commenti e idee mi aiutano a fornire e sviluppare molti spunti di riflessione. Sono Psicologa, Psicoterapeuta e Sessuologa Clinica e come libero-professionista esercito presso il mio studio privato a Pinerolo (TO). Mi occupo anche di politica professionale e di deontologia, l'altra mia grande passione, recentemente scoperta nello svolgimento dei miei ruoli di Consigliera dell'Ordine degli Psicologi del Piemonte, e poi come Coordinatrice della Commissione Deontologica e Referente Regionale della Deontologia per il Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi. Diffusione dell'informazione, condivisione, partecipazione e appartenenza sono per me aspetti fondamentali, in linea con le caratteristiche e gli obiettivi di AltraPsicologia.

Leggi tutti i suoi articoli (10)

International Transgender Day of Remembrance

image_pdfimage_print

Il 20 novembre si celebra la diciottesima edizione del TDoR, in commemorazione di tutte le vittime della violenza anti-transgender.

AltraPsicologia è attenta al tema dei diritti umani e in questi ultimi tempi ci siamo impegnati moltissimo per diffondere l’informazione scientifica sui temi LGBT e per sostenere il diritto di tutti alla libertà e all’autodeterminazione. Siamo intervenuti sul dibattito delle unioni civili, abbiamo portato, anche tra la popolazione, la posizione della scienza sull’educazione alla sessualità e all’affettività, per contrastare la diffusione della falsa informazione sulle fantomatiche “teorie gender”. Vogliamo pertanto anche in questa occasione, far sentire la nostra voce a sostegno di questa iniziativa, perché le vittime della transfobia non vengano dimenticate, e per offrire qualche fonte di informazione utile su questo tema di grande rilevanza sociale.

Il Transgender Day of Remembrance è stato introdotto dall’avvocato transgender Gwendolyn Ann Smith in memoria di Rita Hester, uccisa nel 1998. La violenza non si è fermata, purtroppo, in quasi 20 anni dalla prima celebrazione di questo importante evento di sensibilizzazione e memoria.

Ogni anno, durante questa ricorrenza, vengono ricordate le vittime della violenza transfobica, il cui elenco (parziale, in quanto si riferisce ai casi registrati) è reperibile sul sito ufficiale dell’International Transgender Day of Rememebrance, https://tdor.info/. Violenza perpetrata con delitti atroci: accoltellamenti, percosse, strangolamenti, lapidazioni, uccisioni con armi da fuoco, a volte uniti a violenza sessuale. Violenza che non risparmia nessun paese del mondo, nessun grado di “civilizzazione”.

La violenza anti-transgender è spesso associata al razzismo, e le persone transgender che risultano maggiormente a rischio di violenza sono spesso quelle di colore.

Nell’ultimo decennio, più di una persona al mese è morta a causa dell’odio e del pregiudizio, e il TDoR ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione su questo tema (purtroppo poco trattato dai media, o trattato in modo parziale e spesso distorto), e di onorare tutti coloro che hanno perso la vita o una persona cara a causa della violenza anti-transgender.

Secondo quanto riportato dal sito Transgender Europe:

  • Tra il 2008 e il 2016 sono stati registrati 113 omicidi di persone transgender in Europa.
  • Un terzo di queste persone erano immigrati.
  • L’86% delle vittime europee erano sex workers (il 90% in Turchia e l’83% in Italia).
  • Vi è una forte correlazione tra razzismo, transfobia e whorephobia (in Italia il 93% delle vittime immigrate erano prostitute/i).

Sempre in base a quanto indicato da questa fonte, quest’anno si sono aggiunti alla lista mondiale di vittime da ricordare e onorare per il TDoR, duecentonovantacinque persone: 295 casi di omicidio registrati tra il 1 ottobre 2015 e il 30 settembre 2016, la maggior parte dei quali in Brasile (123). Seguono il Messico (52), gli Stati Uniti (23), la Colombia (14), il Venezuela (14), l’Asia (6), il Pakistan (5), l’Italia (5) e la Turchia (5).

Sono 2.264 gli omicidi di persone transgender registrati nel mondo tra il 1 gennaio 2008 e il 30 settembre 2016. La maggior parte di questi omicidi si è rilevata nei luoghi in cui i movimenti e le organizzazioni LGBT possiedono qualche mezzo di monitoraggio professionale. Mentre il Brasile, il Messico e gli Stati Uniti hanno i numeri assoluti più alti, i numeri relativi mostrano dei risultati ancora più allarmanti per le nazioni con popolazioni più piccole. La percentuale di omicidi di questo tipo per milione di abitanti, ad esempio, in Honduras, è altissima.

È importante, inoltre, sottolineare, che queste statistiche si riferiscono ai casi registrati, trovati attraverso ricerche sul web e la cooperazione delle organizzazioni e degli attivisti LGBT. Nella maggior parte delle nazioni, i dati sulle violenze di questo tipo non sono prodotti sistematicamente ed è dunque impossibile stimare il numero di casi non rilevati.

Molto deve ancora essere fatto per educare e sensibilizzare le persone su questo importante tema. Per questo ritengo utile fornire alcune fonti di informazione internazionali utili, sia per chi si occupa di queste tematiche professionalmente e sia per chi invece vuole sapere qualcosa di più e contribuire allo scardinamento di pregiudizi e falsa informazione:

Doubly Victimized: Reporting on Transgender Victims of Crime

http://www.glaad.org/publications/transgendervictimsofcrime

GLAAS Media Reference Guide – Transgender

http://www.glaad.org/reference/transgender

American Psychological Association Guidelines for psychological practice with transgender and gender nonconforming people

http://www.apa.org/practice/guidelines/transgender.pdf

American Psychological Association answers to questions about transgender people, gender identity and gender expression

http://www.apa.org/topics/lgbt/transgender.pdf

Trans respect versus transphobia publications

http://transrespect.org/en/tvt-publication-series/

Trans murder monitoring

http://transrespect.org/en/research/trans-murder-monitoring/

Compila i campi di seguito per rimanere aggiornato sulle attività di AltraPsicologia.

Cliccando sul bottone “ISCRIVIMI ALLA NEWSLETTER” dichiari di aver letto ed accettato le Condizioni Generali di Servizio e la normativa sulla Privacy.


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*