[TOSCANA] OP! Sali a bordo con le Officine Psicologiche

Bion ha iniziato le sue elaborazioni sulle dinamiche di gruppo perché l’emergenza dei reduci di guerra costringeva a pensare nuovi modi per aiutare i soldati.

La scoperta dei primi neurolettici, come la clorpromazina, illuse tanti di aver risolto il problema delle psicosi gravi, salvo poi scoprire che coloro che uscivano dal ricovero e tornavano in famiglia erano clamorosamente gli stessi che andavano incontro più facilmente a ricadute e nuovi ricoveri ancora.
Fu da questa evidenza inaspettata, che molti iniziarono a esplorare nuovi orizzonti e i primi si avventurarono nel territorio delle prime teorizzazioni del modello sistemico.

Ecco: gli psicologi e le psicologhe del 2020, in mezzo a una pandemia, stanno vivendo qualcosa di simile. Qualcosa di profondo sta impattando sul nostro lavoro, coinvolge tutti i contesti e dobbiamo poterli guardare con la sufficiente complessità.

Da questa esigenza nasce #OP! – Officine Psicologiche di AltraPsicologia Toscana: un progetto dedicato a tutti gli psicologi e le psicologhe della nostra regione.

Gli psicologi e le psicologhe hanno bisogno di incontrarsi per confrontarsi su come sta cambiando la società, come stanno cambiando le esigenze nostre e dei nostri pazienti.

Per ora abbiamo scelto di concentrarci su 4 ambiti: clinica, età evolutiva, nuovi assetti relazionali, aziende.

Lab1: SETTING CLINICO AI TEMPI DELLA PANDEMIA (Coordinatrice: Ada Moscarella)
Ormai non si tratta più di ragionare su setting online o setting vis a vis. Si tratta di ragionare di integrazione di questi (e altri) strumenti, dell’impatto dei d.p.i. nella relazione terapeutica, del fantasma della paura del contagio, della possibilità che il terapeuta o il paziente possano improvvisamente vedere interrotta la propria possibilità di incontrare le persone di persona. Di questi e altri aspetti parleremo nel laboratorio, confrontandoci, condividendo esperienze e difficoltà, per cercare insieme di sostenerci dentro queste nuove complessità.

Lab2: NUOVI SCENARI IN ETA’ EVOLUTIVA (Coordinatrici: Emanuela Castro, Roberta Taddei)

In questo spazio virtuale di incontro, vorremo creare un officina di scambio e confronto su come il nostro lavoro in ambito evolutivo sia stato influenzato e modificato dalla recente pandemia e come ad oggi ne se risenta, attraverso sia limitazioni, sia nuove proposte e possibilità. Verranno prese in esame problematiche legate alla terapia a distanza per bambini e ragazzi, al peso psicologico che questo periodo ha avuto e ha in età evolutiva, esamineremo insieme casi specifici legati a frequenti disturbi del neurosviluppo quali difficoltà di apprendimento, attenzione e relazione. Ma soprattutto, lasceremo spazio alle proposte di discussione che emergeranno cercando di creare un spazio di confronto, riflessione e dialogo di fondamentale importanza in un momento così mutevole come quello che stiamo attraversando.

Lab3: PAURA E RELAZIONI (Coordinatore: Alessandro Cini)

Attraversare un periodo di emergenza mischia le carte in tavola, mette in luce aspetti nascosti e altri li sposta in secondo piano. Passata l’emergenza, resta da fare i conti con il mondo, esterno o interno che sia, con la sua organizzazione, e le sue relazioni. E se l’emergenza ha a che fare con il pericolo, è facile immaginare che la paura giochi, volenti o nolenti, un ruolo importante. Nel laboratorio partiremo da una presa di consapevolezza di come questo cambiamento ha influenzato chi vi partecipa, per poi allargare il discorso al campo sociale, con la speranza si intercettare quei bisogni di cui, come professionisti, ci dovremmo prendere cura.

Lab4: STRUMENTI PER L’ASSESMENT AZIENDALE ONLINE (Coordinatrice: Luisa Fossati)

In questo spazio virtuale di incontro ci confronteremo su come sia cambiato il modo di fare assessment aziendale a distanza. Parleremo di nuovi strumenti di lavoro, di come riadattare le tecniche di valutazione al setting online con l’obiettivo di definire spunti di lavoro pratici utili per i colleghi che lavorano o vogliono iniziare a lavorare in questo settore.

Compila il form e indica il laboratorio a cui intendi dare il tuo contributo:  in questa fase iniziale lavoreremo in piccoli gruppi, ciascun coordinatore gestirà modalità e tempistiche del lavoro in accordo con i membri del gruppo.

Procedendo nella compilazione del form darai il consenso per essere inserito nel gruppo Whatsapp operativo per l’organizzazione degli incontri.