Report OPT 21 Gennaio 2020 – Commissioni e Progetto David

Il 21 Gennaio 2020 si è tenuto la seconda riunione del neoeletto Consiglio degli Psicologi della Toscana.

I punti principali da discutere:

1. Modifica della composizione della Commissione Deontologica

2. Nomina dei membri delle Commissioni Deontologica, Tutela, Pubblicità e Patrocini

3. Progetto per il sostegno psicologico ai familiari delle vittime di incidenti stradali e agli operatori della Polizia Municipale – Comune di Firenze

MODIFICA DELLA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE DEONTOLOGICA.  La maggioranza propone di cambiare i criteri con cui è composta la commissione deontologica, prevedendo l’introduzione di un membro in più, non consigliere, ma scelto tra gli iscritti.

Ci viene spiegato in Consiglio che tale modifica è necessaria in quanto in questo momento ci sono numerose segnalazioni da prendere in carico ed avere un membro in più velocizzerebbe i lavori. Inoltre la scelta di un esperto è finalizzata anche a portare alla neonata commissione deontologica maggiore esperienza.

Dopo esserci assicurati che ciò non comporterebbe un maggiore aggravio sulle casse dell’Ordine, decidiamo di votare favorevoli alla modifica, che viene perciò approvata all’unanimità.

NOMINA DEI COMPONENTI DELLA COMMISSIONI. Passiamo a votare i componenti della Commissione Deontologica, Tutela, Patricini e Pubblicità.

a) COMMISSIONE DEONTOLOGICA: Dopo la modifica approvata al punto precedente, la maggioranza segnala che ha già un nome da proporre come componente esterno.

Facciamo notare che una nomina diretta è contro il regolamento del consiglio, secondo cui i membri esterni di una commissione possono essere nominati solo attraverso la comparazione di almeno 5 curricula.

A questo punto si è costretti a procedere a nominare solo i membri consiglieri della Commissione Deontologica e a rimandare al prossimo consiglio la scelta del componente esterno.

I componenti votati sono: Mangini, Ceccarelli, Lenza, Serio, coadiuvati dall’assistenza dell’avvocato e a cui si aggiungerà il membro esterno scelto dopo la comparazione dei curricula.

b) COMMISSIONE TUTELA. Per la commissione tutela la maggioranza propone di votare Mangini, Fanzone, Ricci, Riccianini, Ciulli.

Facciamo notare che come AltraPsicologia preferiremmo che in commissione tutela ci fosse Ada Moscarella.

Dopo una bizzarra e spiacevole discussione sulla disponibilità di tempo della Consigliera Moscarella (che mentre dichiarava la sua disponibilità di tempo si vedeva controbattere da diversi consiglieri di maggioranza che invece il tempo non l’avrebbe) la maggioranza lascia intendere la volontà di votare come rappresentante di AltraPsicologia in tale commissione solo il Consigliere Tommaso Ciulli e nessun altro.

A quel punto Ada Moscarella, di fronte alla chiusura dei consiglieri di maggioranza, ha deciso di non andare oltre.

La commissione tutela sarà così composta: Mangini, Ricciarini, Fanzone, Ricci, Ciulli.

c) COMMISSIONE PATROCINI E PUBBLICITA‘: Per la commissione patrocini e pubblicità la maggioranza propone come componenti: Capecchi, Caciolli, Ceccarelli e un membro esterno di cui fa già il nome durante il consiglio.

Facciamo notare che innanzitutto anche in questo caso, come per la commissione deontologica, il membro esterno non può essere designato nominalmente, ma attraverso la comparazione di 5 curricula, come da regolamento, e che come AltraPsicologia, inoltre, vorremmo una rappresentanza attraverso la presenza in commissione del Consigliere Duccio Bianchi.

Vengono così nominati come componenti della commissione: Capecchi, Caciolli, Bianchi e nel prossimo consiglio verrà nominato il componente esterno.

PROGETTO SOSTEGNO PSICOLOGICO ALLE VITTIME DI INCIDENTI STRADALI.  Nelle prossime settimane si dovrà decidere se rinnovare la collaborazione tra Ordine, Polizia Municipale e Comune di Firenze per il Progetto David.

Nei giorni precedenti al Consiglio, come Consiglieri di AltraPsicologia ci eravamo premurati di contattare alcuni colleghi che hanno già fatto parte del progetto per raccoglierne l’esperienza diretta, le criticità e le aree di miglioramento. Le abbiamo rappresentate in Consiglio e nelle prossime settimane si capirà come procedere al meglio.

. INFINE.

Infine, a chiusura del Consiglio, abbiamo ripreso un invito che la Presidente Gulino aveva fatto durante le comunicazioni di apertura della seduta.

In particolare come Consiglieri eravamo stati invitati dalla Presidente a non comunicare sui social quanto avviene durante i consigli, semmai, se proprio, aspettare l’approvazione del verbale.

Abbiamo fatto notare che come Consiglieri di AltraPsicologia abbiamo come elemento fondativo l’informazione: i colleghi ci conoscono, ci sostengono e ci votano, innanzitutto perché storicamente la nostra associazione ha portato all’interno delle istituzioni trasparenza e flusso di informazioni.

Abbiamo poi fatto notare che le riunioni di consiglio non sono riservate, pertanto se accettassimo l’invito a non raccontare cosa succede nei consigli fino all’approvazione del verbale – che potrebbe arrivare dopo un mese o due – ci troveremmo come consiglieri in una condizione davvero bizzarra per cui un uditore che venisse ad assistere al consiglio potrebbe raccontare subito dopo il consiglio i fatti avvenuti nella riunione e noi consiglieri invece no.

Pertanto abbiamo rassicurato tutti che non è certo nostra intenzione dare rappresentazioni distorte dei fatti, che come sempre daremo la nostra lettura politica degli avvenimenti – non siamo cronisti, siamo rappresentanti – e che in questo, come consuetudine della nostra associazione, manterremo rispetto delle persone e dell’istituzione che rappresentiamo.