image_pdfimage_print

paritàOPL01Aria di novità all’Ordine degli Psicologi della Lombardia!

Finalmente un progetto completamente nuovo in questa Consigliatura: per la nostra Regione, ma anche per il resto d’Italia, dato che nessuno sinora pare essersi attivato per affrontare il tema .

A luglio 2015 il Consiglio dell’Ordine lombardo ha approvato un progetto sulle Pari Opportunità promosso da 3 Consigliere di Altra Psicologia (Roberta Cacioppo, Cristina Contini e Chiara Marabelli) e alla cui ideazione ha partecipato anche Adriana Nannicini (esperta su temi riguardanti il genere e la cooperazione internazionale). 

Il lavoro interesserà nello specifico i temi della promozione dei principi di parità tra le donne e gli uomini psicologi. Il nostro impegno politico professionale riposa sui valori di etica, tutela, promozione della professione e partecipazione attiva, che qui rappresentano i punti di riferimento nell’interpretazione del progetto.

Cosa ci ha spinte a proporlo?


Le differenze, come in ogni ambito, vanno valorizzate, non appiattite, e abbiamo un gran bisogno di individuare e sostenere iniziative tangibilmente significative per la nostra categoria.

paritàOPL02La composizione sostanzialmente femminile della nostra professione – con l’82% di donne – è un argomento nient’affatto rassicurante quando parliamo di lavoro; basti sapere che le donne psicologhe, rispetto ai colleghi uomini (fonte: CNOP):

  • iniziano a lavorare come professioniste in media 3 mesi più tardi;
  • esercitano mediamente 5 ore in meno a settimana;
  • hanno un reddito annuo netto di circa 10mila euro più basso.

L’Ordine, in quanto istituzione, deve assumersi la responsabilità politica di sostenere nuovi paradigmi di sviluppo: sia delle professioniste già avviate (che magari attraversano crisi), sia di chi si sta affacciando alla professione.

Il nostro lavoro vuole muoversi proprio in questa direzione. Ecco quindi la traccia del nostro progetto, che nelle fasi più tecniche vedrà coinvolte anche due colleghe esperte nell’ambito della ricerca e esperte su temi di genere, conciliazione, parità.

 

paritàOPL03

Procediamo ottimiste con l’attuale progetto; e convinte del fatto di poter raccogliere materiale di ottima qualità, contiamo sulla possibilità di proporre un’ulteriore tranche di lavoro per il 2016: i risultati raggiunti qui saranno un importante punto di partenza per definire agency ancora più precise da proporre alla categoria professionale.